INVIACI UNA MAIL innovamento@libero.it
CHIAMACI ORA 081 956766
CONTATTACI

Pillole di ABA

Che cos’è l’ABA ?

L’ABA acronimo di APPLIED BEHAVIOR ANALYSIS, ossia l’Analisi del Comportamento Applicata, è la scienza naturale che studia le relazioni funzionali tra ambiente e comportamento. Questo approccio scientifico basato su anni di ricerca, utilizza i principi alla base di essa per modificare i comportamenti umani, in particolare per ridurre gli eccessi comportamentali/comportamenti disadattivi o per insegnare nuovi comportamenti adattivi.

L’analisi si basa su osservazioni e misurazioni dirette del comportamento; si focalizza su comportamenti significativi dal punto di vista sociale, consentendo così un incremento dei comportamenti adattivi e una diminuzione e/o eliminazione di quelli disadattivi.

Il primo articolo che segnala la nascita dell’ABA risale al 1968 ad opera di Bear, Wolf e Risley dal nome “Some current dimentions of ABA” che ne descrive le dimensioni, ne definisce i criteri per giudicare l’adeguatezza delle ricerche e della pratica ABA, sottolineandone lo scopo del lavoro. È l’articolo più citato della letteratura e ad oggi i principi descritti rimangono gli standard della disciplina; vengono inoltre descritte le 7 dimensioni dell’ABA: applicata, comportamentale, analitica, tecnologica, concettualmente sistematica, efficace, avente generalità.

Sapete che i comportamenti di ognuno di noi rispondono alle stesse regole comportamentali anche se non ce ne rendiamo conto? Ne è un esempio la sensazione di sete che ci porta ad acquistare una bottiglina d’acqua, o il mal di testa che ci costringe a prendere una compressa. Ogni comportamento nasce, si ripete o meno sulla base di antecedenti e conseguenze che modificano il comportamento in osservazione (target).

Gli antecedenti sono gli stimoli che precedono il comportamento ed in generale i principali sono due:

  • stimolo discriminativo SD (ad es. vista di uno stimolo che segnala la disponibilità o possibilità di emettere un comportamento);
  • operazione motivazionale MO (variabile ambientale che altera il valore di rinforzo o di punizione di uno stimolo, oggetto, evento e altera la frequenza attuale di tutti i comportamenti che in passato sono stati rinforzati o hanno permesso di evitare la punizione).

Le conseguenze sono gli stimoli successivi all’emissione del comportamento e possono essere:

  • rinforzo (si manterrà costante o aumenterà la probabilità di emissione di un determinato comportamento);
  • punizione ed estinzione (diminuirà o si azzererà la probabilità di emissione di un determinato comportamento)

______29 righe_______________________________________________________________

Anche se l’applicazione delle tecniche basate sull’ABA porta a risultati di grande efficacia, essa è una scienza ancora giovane che ha una grande sfida davanti, ovvero avere a che fare con la complessità del comportamento umano. Perché?

  • Il repertorio umano è complesso: gli esseri umani sono capaci di imparare un numero incredibilmente di comportamenti e a volte sembra non esserci una logica apparente.

Il comportamento verbale ad esempio può essere il contributo più grande alla complessità del comportamento umano.

L’apprendimento non sempre avviene in modo lento e graduale. A volte nuovi repertori complessi emergono rapidamente altre volte invece, comportamenti anche semplici, impiegano tempo per essere appresi da parte di alcune persone.

  • Complessità delle variabili controllanti: la forza di una risposta spesso è dovuta a più di una variabile ambientale. Diverse variabili spesso influiscono su una forma di risposta comune (joint control). Inoltre le contingenze concorrenti possono combinarsi per rendere un comportamento più o meno probabile in una data situazione oppure possono controllare comportamenti tra loro incompatibili.
  • Un cambiamento significativo nel comportamento può richiedere tempo e diversi tentativi di prove ed errori prima di comprendere la relazione e la complessità delle variabili di controllo. Ciò dipende da:
  • Differenze individuali: le persone rispondono in modo diverso a stessi Stimoli (storia di rinforzo, genetica);
  • Altro: fattori logistici, finanziari, sociopolitici, etici, legali.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato sulle nostre novità